Il Risparmio energetico


classi_inverno_E

Attuare un risparmio energetico nella propria abitazione e/o nella propria azienda è ad oggi la parola chiave della maggioranza delle persone.
aiuta non solo l'ambiente ma anche la vostra economia.




PROPRIETARI, AFFITTUARI, CONDOMINI
SIAMO TUTTI INTERESSATI AD INTERVENIRE
  • Se si abita in un edificio costruito prima  del 1991: Prima di questa data non esisteva una normativa sul contenimento dei consumi energetici. Per cui sono gli edifici sui quali si avrà un impatto maggiore in risparmio energetico.
  • Se si abita in un edificio costruito dopo il 1991 e prima del 2006: L’'edificio è stato costruito rispettando la normativa sul contenimento dei consumi energetici allora in vigore (Legge n. 10/91 e suoi decreti attuativi). Anche su questi edifici conviene intervenire. Si otterrà una sostanziale riduzione dei consumi energetici.
  • Se si abita in un edificio costruito dopo il l’8 ottobre del 2005: L'’edificio deve rispettare la normativa sul contenimento dei consumi energetici (Legge 10/91 e d il DLgs 19 agosto 2005 N. 192).Tali leggi impongono  limiti alle  dispersioni di calore in inverno  ed alle rientrate di calore in estate, limiti ai consumi energetici degli impianti,  requisiti di  inerzia termica delle pareti e solai di copertura per evitare fenomeni di surriscaldamento estivo degli ambienti, e favoriscono il ricorso alle Fonti rinnovabili.

Il DLgs N. 192 infatti, prevede che:
OGNI ABITAZIONE SARA' SOTTOPOSTA A  CERTIFICAZIONE ENERGETICA
in un prossimo futuro. Il certificato energetico, che riporterà i consumi energetici dell'immobile,  dovrà essere allegato ai contratti di compravendita e di locazione. 

UN APPARTAMENTO CON MINORI CONSUMI ENERGETICI AVRÀ’
NECESSARIAMENTE UN VALORE DI MERCATO MAGGIORE

I punti nevralgici nel consumo energetico sono derivanti:
Dal RISCALDAMENTO dell'ambiente e acqua sanitaria  e dall'ENERGIA Elettrica

Alcuni accorgimenti su come effettuare un risparmio Energetico:

IL RISCALDAMENTO:

L'ecosostenibilità e il risparmio economico a portato molte persone a investire nei propri immobili dotandosi di
finestre con vetri tripli, un adeguato strato di isolamento delle pareti,il sistema di riscaldamento a pavimento, delle pompe di calore e/o delle caldaie nuove a condensazione.



Per iniziare a migliorare l'ambiente è possibile procedendo a piccoli passi attuando alcune attenzioni molto elementari che spesso scordiamo:

  • Ricordarsi di fare lo spurgo di eventuali bolle d'aria nei termosifoni
  • Evitare di coprire i termosifoni con mobili o tende
  • Mantenere una temperatura non superiore ai 20 gradi (anche 1 solo grado può far risparmiare molto circa il 6%)
  • Riscaldare solo le stanze di maggior utilizzo e chiudere le porte delle stanze non riscaldate
  • Aprire le finestre nelle ore più calde della giornata
  • Inserire una tavola o del materiale isolante tra termosifone e la parete  (in special modo se questo è sotto una finestra dove lo spessore del muro è più sottile)
  • Installare se non presenti le valvole termostatiche
  • Usare la lavatrice con temperature di 40°/60° anzichè 90°
  • Isolare il box delle tapparele se necessario

 
differenze_tra_lampadine1IN CAMPO ELETTRICO:


nel setore elettrico sono stati effettuati passi da gigante grazie alle nuove tecnologie, pannelli per il fotovoltaico, micro pale eoliche, e micro turbine idroelettriche che possono aiutare nello svilupparsi verso l'indipendenza elettrica.



Si possono valutare dei piccoli accorgimenti per iniziare a diminuire il consumo elettrico:

  • Usufruire il più possibile della luce naturale (aprendo persiane e tapparelle e aprire le tende per aumentare la luminosità in una stanza)
  • Pulire da polvere o sporco le lampadine
  • Utilizzare lampade a Led
  • Limitare l'apertura del frigorifero e/o freezer
  • All'acquisto di un qualsiasi elettrodomestico informarsi sulla classe energetica di cui fa parte
  • Per i dispositivi che vanno in stand-by (televisori, computers, forni a microonde, lettori dvd, decoder per il digitale terrestre e/o per il satellitare, stampanti ecc.) collegarli a ciabatte con interruttore, così da poter spegnere completamente ogni forma di consumo inutile.


Tutte queste piccole accortezze daranno maggior sollievo all'ambiente limitando emissioni di CO2
e alle vostre tasche limitando l'emissione di denaro verso le compagnie energetiche.
 
T.E.S. srl  Via Manzoni 5 Misinto (MB) CAP 20826 P.Iva 07437070969
  Site Map